Per chi come me è nato sul mare c’è qualcosa di strano: ad Essaouira, città sull’Oceano, famosa per le barche blu dei pescatori, nessuno entra in acqua se non per obbligo o per disgrazia. Il muro che la separa daal mare è buono per qualsiasi cosa ma non si scavalca, è un confine invalicabile. Qui il mare si guarda da lontano.