Abbiamo imparato a vedere prima che a parlare. Parole sensate aggiungono moltissimo alla fotografia, quella storia che le fotografie non vadano spiegate mi pare una…barzelletta! Quando poi le parole diventano esse stesse soggetto della visione si crea una feconda ambiguità del messaggio.